Long Hu Jiao Zheng “La Lotta tra la tigre e il drago”



Lo stile di Shaolin kung fu è ampio in teoria e tecniche. Millecinquecento anni di storia hanno reso lo stile dei famosi monaci del Tempio un sistema praticamente insondabile in una sola vita. Ci vorrebbero molte vite per dominare tutto.


Credo che di fronte a uno stile così completo e complesso si debba enfatizzare e prestare molta attenzione alla teoria; questo ovviamente senza tralasciare la pratica indispensabile per comprendere la teoria. Con questo intendo dire che nei principi e nelle caratteristiche di Shaolin possiamo trovare la risposta che stiamo cercando, poiché studiarli ci darà una comprensione più profonda di dove dobbiamo andare all'interno dello studio del sistema Shaolin.


Potresti non aver mai sentito parlare di "La lotta tra il drago e la tigre". Questo concetto, per chiamarlo in qualche modo, non è solo un altro concetto, ma è una chiave per comprendere uno dei tanti modi di muovere il corpo. Pertanto, non è solo teoria ma anche un modo di allenarsi.


Non sto parlando di un movimento espositivo che molti saranno abituati a vedere, è qualcosa di molto più complesso e profondo, e sì, devi rimuovere l'immagine dei monaci che si esibiscono negli spettacoli. Questo non ha assolutamente nulla a che fare con esso.


Continua a leggere nella rivista Cintura Nera: